Bcc: Basta Coi Crediti (inesigibili)

prestito-senza-busta-paga

Ho due notizie da darvi: una bella e una brutta. Con quale comincio? Dai, iniziamo con la bella.

Le banche concedono più crediti. Prestano più soldini. Potete comprare più casette e fare più scorte per le vostre aziende. Da un’indagine PWC risulta che i prestiti sono in ripresa e sono così destinati : 45% alle imprese, 32% alle famiglie e 23% alla pubblica amministrazione e agli istituti finanziari.

Ok, ora vi dico la brutta. I crediti inesigibili e le sofferenze bancarie sono in aumento. In modo esponenziale. Gli Npl sono aumentati da 42 a 170 miliardi di euro. Cioè le banche prestano i soldini… ma un sacco di gente non glieli ridà.  Questa mancanza pesa sui bilanci dei gruppi bancari per circa il 20 %.

Diamo uno sguardo alla situazione.

La regina dei crediti inesigibili è Mps, con una quota di sofferenze bancarie pari al 34,01%. A ruota seguono Banco Popolare (27.35%), Bper (25,56%), Bpm, Unicredit, Iccrea con poco più del 20%, Bp Vicenza e Ubi intorno al 19%.

Tuttavia da un’indagine del Sole 24 Ore, risulta che la situazione delle piccole banche dislocate sul territorio non sia molto lontana: 37 Bcc hanno crediti in sofferenza per oltre il 20%.

Una su dieci soffre. 37 banche incagliate su un totale dei 368 dislocate sul territorio. Questo scenario ha reso ormai inevitabile un’azione da parte dello Stato: accorpare tutte le Bcc con una unica capogruppo.

Ora, col rischio bail-in sulle spalle, sentite ancora sicuri i vostri risparmi?

Di seguito l’elenco completo delle Bcc con crediti a rischio superiori al 20%:

1-      Cassa rurale e artigiana di Camerano: 37,9%.

2-      Banca di Teramo: 32,9%.

3-      Cassa rurale di Pinzolo: 26,3%.

4-      Cassa rurale di Mori: 26,2%.

5-      Banca di Pistoia: 25,7%.

6-      Bcc Agrobresciano: 25,6%.

7-      Bcc di Recanati: 25,5%.

8-      Cassa rurale di Levico Termine: 25%.

9-      Cassa rurale Brentonico: 24,5%.

10-   Banco Sviluppo coop. Credito: 23,9%.

11-   Cassa rurale di Pergine: 23,5%.

12-   Bcc del Vibonese: 23,5%.

13-   Bcc di Paceco: 23,4%.

14-   Bcc di Ghisalba: 22,9%

15-   Bcc Toniolo San Cataldo: 22,6%

16-   Cassa rurale Pinetana: 22,5%.

17-   Banca Don Rizzo – Bcc Sicilia occ.: 22,3%

18-   Cassa rurale Rovereto: 22,2%.

19-   Banca di Rimini credito Cooperativo: 21,9%.

20-   Bcc Comuni cilentani: 21,9%

21-   Cassa rurale di Aldeno e Cadine: 21,8%

22-   Bcc Sila Piccola: 21,8%.

23-   Bcc Area Pratese 21,7%.

24-   Cassa rurale Caldonazzo: 21,7%.

25-   Bcc Verbicaro: 21,3%.

26-   Bcc Picena: 21,1%.

27-   Bcc Gatteo: 20,9%.

28-   Bcc del Nisseno: 20,8%.

29-   Bcc di Scafati e Cetara: 20,8%.

30-   Bcc Colli Morenici del Garda: 20,7%

31-   Banca di Anagni: 20,7%

32-   Credito cooperativo Interprovinciale Veneto: 20,6%.

33-   Bcc Masiano 20,6%.

34-   Bcc Falconara Marittima: 20,5%.

35-   Credito coop. Centro Calabria: 20,5%.

36-   Bcc di Caltanissetta: 20,3%.

37-   Bcc del Lametino: 20,2%.

 

Elisabetta Massa

Annunci

Un pensiero su “Bcc: Basta Coi Crediti (inesigibili)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...