All’Italia conviene la guerra?

Probabilmente ho una visione distorta delle armi di distruzioni di Massa, perchè per me, la più pericolosa è sempre stata la ciabatta di mia madre.

B2989378-29F2-459D-828D-443BA39BD395

Eppure a ben vedere noi Italiani, siamo dei grandissimi produttori di armi. Di quelle serie, s’intende!

Ma queste armi, chi se le compra? Abbiamo provato a fare una ricerca, ma le notizie trovate in giro sono molto fumose, quindi gli unici dati su cui possiamo fondare le nostre riflessioni sono le autorizzazioni concesse dalla stato italiano.

Nell’ottobre 2019, mentre tutti noi ci scandalizzavamo per l’attacco di Erdogan ai Curdi in Siria, Mister Turchia stava utilizzando per l’invasione, proprio armi italiane.

La Turchia infatti è il nostro terzo miglior acquirente di armi. Vi starete chiedendo chi c’è sul podio: ebbene troviamo Qatar e Pakistan.

Il volume d’affari?

  • 1,9 miliardi di acquisti dal Qatar
  • 692 milioni dal Pakistan
  • 362 milioni dalla Turchia

Il prodotto più venduto è l’elicottero da guerra. Ovviamente è vietata la vendita di armi per i paesi in conflitto, a meno che questi non siano stati attaccati da altri paesi.

In Italia, il maggiore produttore di tecnologia bellica è Leonardo, Finmeccanica, azienda che ha come socio lo stato italiano e che ha autorizzazioni di vendita per un importo pari a 3,2 miliardi di euro.

Dicono di noi Sole, pizza e mandolino…

Elisabetta Massa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...