Rosso Ferrari. In tutti i sensi

VGJ5J3QB5616-k9EC-U10602919530520wKH-700x394@LaStampa_it

Oggi, lunedì 4 Gennaio 2016 c’è stato il ballo delle debuttanti di lusso a Piazza Affari. Il Cavallino rampante si è quotato in borsa, con quotazione indipendente da FCA. Ma cosa significa? Continua a leggere

CANONE RAI… E IO PAGO!!!

e_io_pago_TotòCome tutti gli anni, anche quest’anno a dicembre si discute su quale regalo il Governo possa fare agli Italiani… l’anno scorso hanno optato per la Tasi, per il 2015 invece si punta tutto sulla TV!

Probabilmente i Parlamentari, con la P maiuscola, aspettano il mese di dicembre per scegliere le nuove tasse da inserire perché sperano che i soldi per pagarle voi possiate vincerli a Tombola o Tressette.

Parliamo oggi del canone Rai. La nuova legge di Stabilità prevede il pagamento del canone Rai tramite un’utenza domestica della “prima casa” (di proprietà o in affitto) con una voce specifica di importo pari a 20 euro, da pagare per i primi 5 bimestri dell’anno. Continua a leggere

Intervista su Riviera Oggi. Piccole soddisfazioni natalizie. 

Ancora non ci credo… Mi hanno intervistata!  Su un giornale. Uno di quelli seri.

Su cosa? Su di me, sul mio lavoro… E su questo pazzo blog!

Se vi va… Date uno sguardo.

http://www.rivieraoggi.it/2015/12/21/212227/i-buoni-del-tesoro-vanno-in-paradiso-finanza-secondo-elisabetta-massa/

Elisabetta Massa 

Obbligazioni Subordinate: come la mela di Biancaneve

la-terribile-strega-del-film-biancaneve-e-i-sette-nani-1937-140184

Fino a qualche giorno fa, l’87,6% della popolazione italiana ne ignorava l’esistenza. Poi è bastato bruciare qualche centinaio di milioni di euro per farle conoscere a tutti. Un po’ le Monica Lewinsky della situazione. Tutti le trascurano…  poi fanno un casino talmente grande, che non puoi più far finta di non sapere!

Provo a spiegarvi cosa sono. Continua a leggere

Bruxelles alla Tercas: dammi indietro i miei soldini!

IMG-20151211-WA00002014. Tercas, Cassa di RISPARMIO di Teramo. Banca locale, che valorizza il territorio. La banca di cui tutti gli abitanti si fidano. Conosco il direttore, la cassiera è la figlia del mio vicino di casa. Tutto molto bello.

Sì, ma dove sono finiti i 600 milioni di euro che mancano dai conti? Prestiti sospetti, scalate illegali. Solito cliché. Continua a leggere

Banca Marche: Non chiamatelo Salvataggio

Baywatch-Team

Guardando la TV, quattro giorni fa mi sono accorta che tutti i telegiornali parlavano di una maxi truffa ai danni dell’Ordine dei Francescani. Cinquanta milioni di euro. La prima cosa che mi è venuta in mente è stata: ma col voto di povertà che hanno giurato, come hanno fatto a mettere da parte 50 milioni di euro? Passato lo sgomento per la cifra, mi sono fatta un’altra domanda: ma che fine hanno fatto i soldi? Rubati. Spariti. Smaterializzati. Continua a leggere

Lehman Brothers? No, Banca Marche! ( II Atto)

banche-salvate-258-258Il 24 Novembre Bankitalia comunica di aver trovato una “soluzione” al tracollo finanziario di Banca Marche, Carife, Carichieti e PopEtruria.

Fin qui tutto ok. Tutti felici. Finalmente una soluzione!

Attenzione: come hanno fatto a “salvarle”? Sono state create quattro nuove banche, più una banca, unica e cattiva, in cui sono state raggruppate tutte le sofferenze finanziarie.  Ll’operazione è stata gestita dall’Unità di Risoluzione delle Crisi, costituita da Banca D’Italia, seguendo le nuove norme sui salvataggi bancari. Continua a leggere

La morte spiegata a mio figlio

1610993_755929097845789_3800066618681605230_n

Non ho un figlio. Non so nemmeno se li avrò mai, ma come la maggior parte delle donne, spero di svegliarmi un giorno con un fagottino che mi respira affianco.

In quel momento, guardandoti, penserò alle mie responsabilità e se da una parte cercherò di proteggerti da tutto quello che potrebbe farti male, dall’altra non ti metterò al riparo dalle scelte che farai, quando sbaglierai.

Oggi è mio dovere spiegarti un po’ di cose, cose che nemmeno io ho capito fino in fondo, ma le mamme fanno anche questo.

Un giorno potresti correre a casa e decidere di spararmi perché ti vieto di vedere la ragazza che ami e io non potrò fare niente per alleviare le tue pene, solo accettarti e ripensare a cosa possa averti così allontanato da me.

Un giorno potresti decidere di andare ad un concerto e potresti non tornare più a casa perché qualcuno ha deciso di farti pagare errori non tuoi.

Un giorno potresti decidere di arruolarti e partire in missione, in un paese straniero distrutto dai bombardamenti e io potrei restare solo a casa a sperare in un tuo ritorno, sperare che l’orrore della guerra non abbia spento il tuo sorriso.

Non potrò mai metterti al riparo dalle tue scelte. Ma è mio dovere, mio compito unico e assoluto spiegarti qualcosa.

Spiegarti che ogni tua azione provocherà una reazione, quindi rifletti sempre sulle conseguenze prima di fare un passo.

Vorrei spiegarti che l’unico modo per salvarti è ragionare sempre con la tua testa, magari sbagliare pure, ma avere sempre la forza di correggere i tuoi errori e le tue convinzioni se un giorno ti rendessi conto che sono sbagliate…

Spero che mi guarderai e avrai sempre voglia di parlarmi quando tornerai da scuola, che non preferirai guardare il cellulare che me.

Stamattina avrei dovuto spiegarti che duecento persone oggi non ci sono più perché 8 criminali si sono arrogati il diritto di togliergli il domani.

Ma tu non capirai. Non puoi capire. Forse nemmeno capirai il dolore. Forse ti scivolerà addosso, preso come sarai dalle tue esperienze di tutti i giorni.

Dovrei spiegarti che la morte non ha religione, che un uomo che spara ad un altro uomo non ha religione.

Come farò a spiegarti che le tue amichette con il velo sui capelli avranno un futuro splendido come il tuo, se solo si ribelleranno a chi le nega la vita stessa.

Come farò a spiegarti che se una barca affonda nello stesso mare dove noi andremo in vacanza, non si tratterà di terroristi ma di gente come noi che scappa dalla paura e pretende una vita migliore. Quei bambini hanno il diritto di essere protetti proprio come te che adesso dormi vicino a me.

Forse non saprò spiegarti cos’è la morte, quando prepotentemente entrerà nella tua vita. Cerca solo di leggere, ascoltare, capire le persone.

…e quando la vita ti sembrerà senza senso, sforzati di cercarne uno… come me che adesso posso solo immaginarti.

Lisa

Che cosa è lo spread?

spread2

Vi siete mai chiesti che cos’è lo spread e come questo possa influenzare le vostre tasche?

Tra le più cercate su Google, dopo le anticipazioni de Il Segreto e le ricette di Antonella Clerici, troviamo la parola spread.

Questo termine è entrato di prepotenza nel nostro lessico nel 2011, quando una forte instabilità politica aveva portato l’Italia a dei livelli di spread fuori controllo. Continua a leggere

Che cos’è la Troika?

TroikaHa il nome di una merendina da discount, ma si tratta di un organo importantissimo nella risoluzione delle crisi economiche internazionali.

Il termine Troika (dal russo, terzina), rappresenta nell’ambito della politica economica dell’Unione Europea, l’insieme di creditori ufficiali durante le negoziazioni con i paesi in difficoltà economiche. Continua a leggere